Amsterdam Europa

I mulini a vento nei dintorni di Amsterdam : come arrivare a #Zaanse Schans?

venerdì, giugno 14, 2013Daniela M

Durante il nostro viaggio ad Amsterdam abbiamo deciso di fare una gita fuori porta per visitare i tipici mulini a vento, i "MOLEN" olandesi.

Nonostante fossimo auto-muniti abbiamo preferito usufruire della precisione e puntualità dei mezzi di trasporto locali.


Così, in pochi minuti collegandoci all'applicazione per Ios Reisplanner ( cliccandoci sopra sarete reindirizzati al sito ), abbiamo pianificato il nostro mini-tour.

                                           Arrivare a Zaanse Schans è davvero semplice!

Noi eravamo a Sloterdijk, ( nel caso partiate da Amsterdam Centraal si tratta solo di una fermata in più ), dovete prendere il treno in direzione Uitgeest e scendere dopo poche fermate a Koog-Zaandijk.
Il tempo di percorrenza è di circa 10/15 minuti, costo previsto sui 6€ a persona andata e ritorno.



















Una volta arrivati a destinazione uscite dalla stazione e vi dirigete verso Zaanse Schans, attraversando un lungo ponte che attraversa il fiume Zaan. Il tragitto dura una decina di minuti .






La prima impressione è quella di esser giunti in un posto dove il tempo si è fermato.



Circondati dai mulini a vento, da un silenzio quasi irreale, scandito a tratti dal rumore delle pale eoliche la mente si distende e il caos della città appare davvero distante, anche se una città come Amsterdam è per definizione già "rurale" nonostante sia solita indossare una veste cosmopolita .





.. un po' di storia..











Zaanse Schans è una piccola comunità di 40 case situata a nord-est di Amsterdam, sulle sponde del fiume Zaan.
Si trova a Zaandam, nella municipalità di Zaanstad, nell'Olanda Settentrionale.
Nel XVIII secolo questa regione era un’area industriale con oltre 700 mulini a vento. Molti di questi ed alcune case sono ancora in ottimo stato ( come vedrete nelle immagini ) e rappresentano una forte attrazione turistica, tant'è che in alcuni è prevista la possibilità di visitarli nei loro interni. Nel 2007 è stato costruito un nuovo mulino sullo stampo di quelli storici che all'interno mostra un video delle operazioni di costruzione.
Zaanse Schans è uno dei punti di forza dell'European Route of Industrial Heritage (ERIH).








 In questi ultimi secoli nella zona (chiamata Zaanstreek) esistevano più di 1000 mulini . 
I primi comparvero intorno al 1300 a Jisp e nei secoli successivi cominciarono a diffondersi nelle vicinanze, venendo sfruttati per muovere l'acqua e macinare la farina della zona.






Successivamente, a seguire furono costruiti altri mulini, che venivano usati non solo per macinare la farina, ma anche frantoi per l' olio, per la carta, per il cacao, il latte, cemento ed altre funzioni. 
Alcuni furono usati per rompere e costruire le pietre che servirono per costruire gli attuali palazzi di Dam a Amsterdam. 
Nel 1700 esistevano 256 differenti mulini mentre Amsterdam  ne aveva solo 30. 

Intorno al 900 i mulini cominciarono lentamente ad esser sostituiti con i motori a vapore, 
così nel 1925 l' Associazione "Vereninging De Zaansche Molen" decise di conservare e preservare i restanti mulini per il futuro, come patrimonio da mostrare alle nuove generazioni . 

Nel 1928 fu aperto anche il museo "Molenmuseum".







Negli ultimi anni a Zaanse Schans sono stati aperti anche diversi piccoli negozi, dove è possibile comprare qualche ricordo della zona.

Grazie ai 3600 membri della società, di cui gran parte volontari, ed alcuni finanziamenti governativi, Zaanse Schans è ancora in grado di mostrare alle nuove generazioni, il modo di vivere del passato, la cultura e le tradizioni che si sono sviluppare ai piedi di questi piccoli giganti.








 Gli zoccoli intagliati nel legno, oggigiorno tipici souvenir olandesi,  per secoli sono state le calzature di contadini e di quella fascia di popolazione poco abbiente, e nonostante le vere origini siano francesi, hanno avuto il loro "successo" proprio qui a causa del territorio ricco della materia prima con cui erano fabbricati : il legno di salice ed olmo.

Erano adatti per camminare nei terreni fangosi e d'inverno venivano rivestiti all'interno di paglia e fogli di giornale per tenere i piedi caldi. Vi erano differenti versioni a seconda dell'utilizzo che se ne faceva,  zoccoli adatti a camminare sul ghiaccio, per pattinare, per giocare a calcio, per i matrimoni e persino adatti al contrabbando, cioè zoccoli in grado di depistare lasciando impronte che puntano in direzione opposta.








All'interno di alcuni negozi è possibile assistere ad alcune dimostrazioni pratiche per la produzione di zoccoli olandesi.






Da non perdere assolutamente gli assaggi nel negozio di degustazione dei formaggi del posto, vi consiglio quello aromatizzato alle erbe.
Può esser un idea regalo come souvenir per chi è rimasto a casa durante il vostro soggiorno ;)


Zaanse Schans a mio avviso è una tappa quasi obbligata se siete di passaggio in Olanda.
È talmente caratteristico che merita assolutamente una vostra visita.


Sperando che l'itinerario di oggi sia stato di vostro gradimento, vi auguro buona giornata!!

Alla prossima avventura:-)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Prosegui il tuo viaggio ad Amsterdam e dintorni leggendo :


You Might Also Like

33 commenti

  1. Interessantissimo l'approfondimento sugli zoccoli olandesi, soprattutto perché non immaginavo che avessero così tante forme e applicazioni!
    Certo, mi viene difficile immaginare che ci si possa giocare a calcio... più che altro perché credo siano abbastanza duri ed il piede possa subire dei danni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaahah :D in effetti non oso immaginare nemmeno io :)!

      Elimina
  2. ma che meraviglia i mulini a vento!
    sono stata ad amsterdam una sola volta per un weekend e purtroppo sono riuscita solo a visitare citta' e musei...in bicicletta ovviamente!!!

    RispondiElimina
  3. Uau che meraviglia però! Il cielo era grigio ma le tue foto parlano di un posto assolutamente da non perdere! Bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio così :) grazie Berry !

      Elimina
  4. Io mai stata ancora ad Amesterdam, ma quando ci andrò cercherò di raggiungere questo posto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi andarci perché è proprio carino come paesino:-) sotto le feste poi è tutto addobbato come un luogo fatato, merita!!!

      Elimina
  5. Che meraviglia! Ci sono stata anni fa in gita scolastica. Meraviglioso ricordo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belin! Che belle gite che ci facevano fare!! L'unica degna di nota al liceo per me è stata Valencia e prima quasi dimenticavo Monaco di Baviera :-)

      Elimina
    2. Nono.. per noi fu davvero una scelta ESCLUSIVA [ti lascio solo immaginare i miei amici che furtivamente avevano fatto tappa al coffee shop]. Non credo abbiano più portato altre classi ad Amsterdam! :D
      Io però ci tornerei anche domani.. bellissima! Sei stata anche a Keukenhof, al giardino dei fiori?

      Elimina
    3. Ahahahah lo credo anch'io :-) no purtroppo no, tra una cosa e l'altra siamo stati 3 giorni e non siamo riusciti a fare altro! Sei su facebook Manuela??:) ti cerco nel caso e ti aggiungo se ti fa piacere!

      Elimina
  6. Interesting place, beautiful photos:) Greetings

    RispondiElimina
  7. Ciao, vengo da kreattiva, sono tua nuova follower ora :)
    complimenti per le foto! Sembrano le casette di pandizucchero alcune X)
    Mi faccio un giretto ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao:-) buon giro e benvenuta sul blog!!!:D

      Elimina
  8. Quanto mi piacerebbe andare a vedere i mulini *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) sono molto fiabeschi ! Ti consiglio di farci un giretto prima o poi.

      Elimina
  9. Mi manca l'Olanda e questo posto sembra uscito da una fiaba.. Tipo Pattini d'argento :)
    grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È bellissimo! Le casette sono fantastiche, talmente belle da sembrar finte :-) buona serata!!!

      Elimina
  10. Quando andrò ad amaterdam, sperando che prima i più ci riesca ad andare, devo assolutamente vedere questi meravigliosi e suggestivi luoghi... :) un bacione

    RispondiElimina
  11. GOOD BLOG, thank you for your sharing.

    RispondiElimina
  12. fantastico! ho vissuto in Olanda quattro anni precisi e mi è rimasta nel cuore. Nostalgia
    Grazie della tua visita e bentrovata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci sono stata solo quei 3/4 giorni ma mi è piaciuta un sacco! Grazie a te della visita Squabus :-)

      Elimina
  13. Urca ho una persona che sostiene la mia folle idea. Graziee! (: ma ora non parliamone più,chebbella Amsterdam! L'Olanda ha un effetto molto contadino, rustico e carino, non mi dispiacerebbe vederla. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bellissima !!! merita alla grande :)

      Elimina
  14. È stupenda :-)!!! Ti consiglio di andarci :-)

    RispondiElimina
  15. che bella l'Olanda sembra davvero magica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è :) grazie della visita!!!

      Elimina

:) Grazie per aver commentato! Rispondo sempre con piacere :)

Etichette

Viaggi consigli di viaggio Italia Genova Liguria riflessioni Europa viaggi con bambini viaggiare idea-weekend Germania attualità food idea weekend Berlino Diari di Viaggio Riviera Romagnola Calabria Francia Hotel Life Spagna Racconti di viaggio Alluvione Genova Amsterdam Dublino Irlanda Messico Olanda Sicilia mare #italiantreasures Acquario di Genova America I vostri racconti di viaggio Mercatini di Natale Scozia Veneto recensioni ristoranti viaggio #ITBMRoma Birreria Budapest Capodanno Comunicazione Edimburgo Emilia-Romagna Fuerteventura Parigi Trentino Ungheria dove mangiare a Genova idea-regalo interviste rollidays sardegna sostenibilità #bimforkids #invasionidigitali #mercatinocanale #mercatinorango #vadoaviverea Africa Bellaria Igea Marina Canarie Isola d'Elba Lavoro Libri Lisbona Londra Piemonte Portogallo Roma Socialità.entusiasmo Svizzera TAXI GENOVA Toscana assicurazioni di viaggio camillalamiamicia ricordi di viaggio travelbloggersmeeting #gardatrentino Asia Borgo san Giuliano Claviere Corralejo Costa Rica Cracovia Croazia Dachau Djerba Egitto Fabbrica di cioccolato Finale Ligure Glasgow Highlands Ibiza Imperia Kenya Lazio Malosco Marche Maremma Montgenevre Nord Europa Normandia Nuova Zelanda Oceania Oktoberfest Genova Polonia Portofino Praga Prato Nevoso Puglia Repubblica Ceca Riviera Maya Salento Salone Nautico Internazionale di Genova Sharm el Sheik Slow Fish Tulum Tunisia UK Viaggi da sogno Zaanse Schans babywearing crociera essere studenti-lavoratori fiordi i "vostri" viaggi in Scozia i vostri racconti di viaggio in India lifestyle macchine fotografiche mobilità e trasporti montagna rolliambassador

Follow by Email

Instagram