Borgo san Giuliano Fellini

#Rimini, tra borghi e storia

venerdì, giugno 07, 2013Daniela M

La meta del nostro viaggio di oggi è Rimini .

Ma non la solita Rimini, fatta di spiagge e divertimento.. voglio spingermi più in là, al confine tra arte e cultura.

L'itinerario che vi propongo parte dal Castel Sismondo sito in Piazza Malatesta.



Castel Sismondo fu costruito sotto la volontà di Sigismondo Pandolfo Malatesta a partire dal 1437, in un periodo di grande prosperità per la fiorente Rimini.
La struttura aveva il duplice scopo di fortezza per difendersi dagli attacchi nemici e palazzo dalle grandiose proporzioni, per rappresentare visivamente il potere e la supremazia del signore in città.
Il suo ideatore, noto condottiero, celebrato come architetto dell’opera dagli scrittori di corte, fu ispiratore e coordinatore del progetto, si affiancò di progettisti ed ebbe la consulenza, poco dopo l’inizio dei lavori, di Filippo Brunelleschi ( come dimenticare le Cupole del Brunelleschi a Firenze?! ), architetto di grande prestigio chiamato a Rimini nel 1438 per eseguire sopralluoghi nelle principali fortezze della signoria.
Oggi non resta che il nucleo centrale della costruzione originaria rappresentata nelle medaglie di Sigismondo e nell'affresco di Piero della Francesca nel Tempio.

Nel corso dei secoli il castello è stato fortezza pontificia, caserma dei carabinieri nell'800 ed infine, dopo il risanamento del fossato e l'abbattimento del muro di cinta, carcere fino al 1967.
Attualmente è in gestione alla Findazione CARIM e grazie a complessi lavori di restauro dal 2000 ospita manifestazioni ed attività culturali.

Proseguendo lungo il nostro cammino,
da qui, in circa 10 minuti a piedi possiamo arrivare nella caratteristica zona di Borgo San Giuliano.
 


Il borgo si trova a nord del fiume Marecchia, ed è costituito da un susseguirsi di viuzze lungo le quali si affacciano casette su due piani, colorate con tinte sgargianti e ricoperte di murales.

Il ponte Tiberio lo separa dal centro storico cittadino, anche in maniera simbolica, a significare come esso sia unito ma distinto dalla città.

 

 Non dimentichiamo infatti che il Borgo è stato teatro di una "guerra di strada", nel 1979 questa area della città doveva esser abbattuta per far sorgere una zona residenziale, ma grazie all'impegno e all costanza degli abitanti, conosciuti con il nome di borghigiani, il quartiere è rifiorito per far conoscere a chiunque il proprio spirito e bellezza.

C’è orgoglio nel definirsi “borghigiani”, legato anche a questa memoria continuamente rinnovata.

Borgo San Giuliano di Rimini- murales

In origine antico borgo dei pescatori riminesi, ancora oggi le sue stradine e piazzette sono un classico esempio di edilizia popolare, povera, ma dal sapore medievale.
Il Borgo San Giuliano si caratterizza per l’interesse a coltivare e custodire la propria storia, anche quella piccola e vicina nel tempo.
Un passato forte, fatto di  ribellione e solidarietà che ha contribuito a formare un senso di comunità, di unione, rendendolo unico nel suo essere.



Storia, cambiamento ed evoluzione.

Si, perchè a partire dagli anni ’50 le osterie e le cantine si sono trasformate in trattorie e ristoranti, talora in locali raffinati, tutti di successo, senza mai rinunciare alle antiche tradizioni gastronomiche borghigiane delle vecchie ricette marinare.



Anche se gli anni sono passati, e le cose cambiate, lo spirito del Borgo c'è ancora e viene rivissuto, o come si suol dire celebrato attraverso una manifestazione popolare che si svolge ogni due anni, in settembre, nelle stradine e piazzette del quartiere.
 E’ la “Festa de Borg” che, nata inizialmente come rimpatriata fra borghigiani, è finita per diventare festa della città.
In ogni edizione viene celebrato un tema specifico che ne caratterizza la coreografia, ma quello che conta è l’intrattenimento in tutte le piazze, che vengono invase letteralmente di orchestrine, tavolate e cucine all'aperto.
Una festa assolutamente da non perdere!




Buona parte delle abitazioni è ricoperta di murales, che destano grande fascino e curiosità.
Ma perchè ciò??
Tutto iniziò durante la celebrazione di una Festa de Borg, durante la quale si cominciò a dipingere sui muri di alcune case diroccate che ben si prestavano per l'occasione.
Il boom di opere si ebbe nel 1994, quando la manifestazione venne dedicata a Fellini, e da allora il Borgo si riempì di dipinti ad ogni angolo del quartiere.

E' chiaro e noto il motivo di tale dedica a Fellini.
Egli è legato intrinsecamente a Rimini, essendo sua patria natia., nonchè frequentatore affezionato di tale parte della città.

Qui sotto lo vediamo raffigurato in uno dei tanti murales.
























Nato a Rimini il 20 gennaio del 1920, vi trascorse l'infanzia e la giovinezza. 
Fin da adolescente appassionato di cinema, spesso girava nei 4 cinema della città come passatempo.
La sua "iniziazione" cinematografica avvenne al Cinema Fulgor. Nella città natale dette le prime prove del suo talento come disegnatore caricaturista. 
Trasferitosi a Roma nel 1939, collaborò con testi e vignette a giornali umoristici.
Scrisse poi copioni e gag per il teatro di rivista e per la radio. Nel 1943 sposò l'attrice Giulietta Masina, che sarà, oltre che la protagonista di molti suoi film, la compagna della sua vita. Ad introdurlo nel mondo del cinema fu il comico Macario.

Fellini era un visionario.
Ha talmento impregnato l'arte con il suo calibro che è stato coniato il termine "fellianiano" , a descrivere personalità caratterizzate da un forte autobiografismo, dalla rievocazione della vita di provincia con toni grotteschi e caricaturali nonchè visioni oniriche di grande suggestione.





Dopo aver collaborato come sceneggiatore ad alcuni film di "serie B", incontrò Roberto Rossellini, per il quale sceneggiò Roma città aperta e Paisà.



Esordì nella regia nel 1951 con Luci del varietà, girato a quattro mani con Alberto Lattuada. Nel 1952 diresse Lo sceicco bianco. Seguirono I vitelloni (1953) e La strada (1954), che gli valse il suo primo Premio Oscar. Ottenne il secondo Oscar con Le notti di Cabiria (1957). Protagonista di entrambi i film era la moglie Giulietta.

Tra i suoi film successivi: La dolce vita (1959), Palma d'oro a Cannes, 8 e 1/2 (1963), terzo Oscar, Fellini-Satyricon (1969), Roma (1972), Amarcord (1973), quarto Oscar, Casanova (1976), Prova d'orchestra (1979), E la nave va (1983), Ginger e Fred (1985) e La voce della luna (1990), suo ultimo film. Nel 1993 gli fu conferito il Premio Oscar alla carriera.

 

Dopo questo breve tuffo nella storia credo sia gunta l'ora di prenotare un soggiorno a Rimini in una delle sue fantastiche strutture per poter vedere con i propri occhi le bellezze del posto.

Vi consiglio di recarvi sul portale info-alberghi per scegliere l'hotel che più si adatta alle vostre esigenze!

Ancora una volta è possibile notare come VERSATILITA' sia la parola chiave per descrivere la Riviera Romagnola, mare, arte e storia si fondono per offrire ai turisti una vacanza indimenticabile.


You Might Also Like

52 commenti

  1. Great post, wonderful photos:) Greetings

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks darling:)! you're welcome!

      Elimina
  2. Queste foto sono splendide!!! Mi hai fatto voglia di andare a visitare Rimini:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh allora con questo bel sole è giunta l'ora di andare :)!!

      Elimina
  3. I Vitelloni, gran bel film!! :)

    Belle foto e bel post.
    Grazie per questo mini tour, non sapevo di quei murales!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quante piccole cose sono nascoste nei posti più improbabili a volte vero???! .) grazie a te x la visita! il moz o'clock è partito???

      Elimina
  4. E' bello veder descritta così bene la propria città! Brava!

    RispondiElimina
  5. si pensa alla rimini da bere, e mai a questa...
    bellissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio così! :) grazie per la visita, benvenuta :)

      Elimina
  6. Risposte
    1. Grazie !!! una visione un po' alternativa diciamo :)

      Elimina
  7. Bellissimo post su Fellini e quel Borgo che non conoscevo, i murales sono veramente belli! Le tue foto e il racconto fanno proprio venire voglia di fare una passeggiata lì, in quell'atmosfera...da film!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Berry :) anche Rimini ha tolto i suoi panni da modaiola e si è calata in un'atmosfera diversa, decisamente poco conosciuta ma molto interessante!!!

      Elimina
  8. E brava donzella.. bellissima Rimini!

    RispondiElimina
  9. Che bello! Una rimini del tutto nuova! Grazie per aver condiviso queste foto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Selene:-) eh si! Siamo un po' fuori dai soliti schemi :-)

      Elimina
  10. ciao eccomi a curiosare sul tuo blog grazie per aver partecipato all'iniziativa ti seguo ciao rosa di kreattiva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rosa per la bella iniziativa e benvenuta sul blog!

      Elimina
  11. Ah quanto mi manca l'Italia a vedere queste foto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehe :-) deve esser proprio un tutt'altro panorama a New York eh?? Comunque sia, credo che ogni luogoi abbia il suo fascino, dettato dalla storia, dal popolo e dal territorio. Parlando per me, mi rendo conto che ogni volta che viaggio, bella come casa propria non ce nessun posto, anche se poi ho voglia di visitare luoghi nuovi e magici. Quindi, tu capisco:-)

      Elimina
    2. sicuramente New York è una città particolare che sa sempre regalare scorci nuovi...basta anche una luce differente e vedi lo stesso luogo con sfaccettature diverse! non so come descriverla, ma è proprio la magia di questo posto. poi è un po' come avere il mondo in una città. cammini a Midtown e ti trovi nella grossa città americana fatta di grattacieli, cammini nel Village e ti trovi catapultato in un'atmosfera vintage, con casette "basse" che a volte mi ricorda Londra, poi passi per China Town and Korea Town e ti trovi catapultato in Asia, tra le scritte dei negozi, gli odori e gente rigorosamente asiatica, fatta eccezione per qualche turista...e quando ti stanchi del caos c'è l'oasi di Central Park...un bosco fuori dal tempo e dallo spazio! tutto ciò è affascinante, ma il nostro stile di vita, la nostra storia e le nostre tradizioni non ci sono da nessuna parte!

      Elimina
  12. Ciao! Ho il piacere di conoscere il tuo blog grazie all'iniziativa di kreattiva, mi unisco ai tuoi follower! ti aspetto da me se ti va di unirti e seguirci a vicenda, fammi sapere :-)
    http://nailartbyrachele.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esser passata di qui, benvenuta! Passerò a trovarti , a presto!!

      Elimina
  13. Ovviamente quando mi trovavo in quelle zone per via di una gita scolastica non hanno organizzato nemmeno un piccolo tour in queste zone e mi dispiace parecchio perché mi sarebbe piaciuto vedere i murales, sono veramente stupendi!

    Da poco per l'Università ho ripreso la sistemazione urbanistica e le opere commissione dal Malatesta, come il Tempietto Malatestiano in cui ha lavorato Leon Battista Alberti!

    Mi piace questo blog :D
    Verrò ancora a trovarti!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) benvenuta sul mio blog ! grazie, sono felice che ti piaccia:)
      Purtroppo è un classico che a volte ci portano nei posti più blasonati e ci si dimentica di luoghi che sanno di storia, ma molto meno popolari..
      a presto!!

      Elimina
  14. grazie della indicazione...farò un veloce passaggio sulla riviera romagnola e voglio vedere cose interessanti a parte i parchi tematici (1 al max e non so ancora quale)...fiabilandia visto, oltremare non saprei perchè comunque abbiamo visto acquario cattolica e genova recentemente...indecisa tra mirabilandia e italia in miniatura, il primo mi porterebbe via tutta la giornata, la seconda mezza....bah vedremo...a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prego :) mi fa piacere se posso esser utile con i miei consigli!! io consiglio l'Italia in miniatura :)

      Elimina
  15. Bel post, complimenti davvero, finalmente una Rimini da viaggiatori, per far capire ai giovani che la riviera non è solo discoteca ed Happy Hour nei locali alla moda. Ma c'è anche cultura e storia ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era proprio ciò che volevo trasmettere :) grazie !!

      Elimina
  16. Che peccato.. mi sono persa questo splendore nel mio blogtour. Bellissime immagini! Davvero complimenti!

    RispondiElimina
  17. che bello questo post su Rimini.
    Ci vive una carissima amica, prima o poi...

    RispondiElimina
  18. Bellissime foto, mi hai fatto venire voglia di tornare a Rimini! Purtroppo l'unica volta che ci sono stata ho visto solo la spiaggia (sorvoliamo), e poi non avevo ancora mai visto un film di Fellini....ora sicuramente apprezzerei molto di più!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah : e beh ma è un classico.. quando sei in un luogo ti scordi di guardare certe cose delle quali manco sapevi l'esistenza. poi puntualmente ti vengono in mente a seguire!! :)

      Elimina
  19. bellissimo tour, brava! anche io ho scritto della Romagna :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Katiuscia :-) andrò a curiosare allora appena riesco!!

      Elimina
  20. questo articolo ha davvero delle splendide foto!

    F.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) complimenti per il vostro portale !

      Elimina
  21. Navigando su google immagini ho trovato questa bella pagina, direi che mi associo agli altri utenti che hanno riempito il sito e la pagina di complimenti, devo dire che hai scitto contenuti di qualità e presentati in un modo lineare e chiaro, brava e complimenti ancora di questi blog ce ne vorrebbero centinaia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! complimenti come questi fanno molto piacere :)

      Elimina
  22. In questi giorni grigi avevo dimenticato quanti colori ci sono tra le strade del borgo San Giuliano, Grazie per avermelo ricordato con le tue foto Brillanti!

    RispondiElimina
  23. San Giuliano è uno dei posti più romantici e suggestivi della riviera riminese ( senza nulla togliere alle altre frazioni di Rimini tutte altrettanto belle), vi consiglio appena siete in zona di andarla a visitare ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. indubbiamente è ciò che contiamo di fare appena ne abbiamo l'occasione! Buona serata e grazie del consiglio:)

      Elimina
  24. La magia di Rimini è soprattutto questa e non solo lungomare!!
    Basta vedere qualche film di FELLINI NO?!

    RispondiElimina

:) Grazie per aver commentato! Rispondo sempre con piacere :)

Etichette

Viaggi consigli di viaggio Italia Genova Liguria riflessioni Europa viaggi con bambini viaggiare idea-weekend food Germania attualità idea weekend Berlino Diari di Viaggio Hotel Riviera Romagnola Calabria Francia Life Spagna Racconti di viaggio Alluvione Genova Amsterdam Dublino Irlanda Messico Olanda Sicilia Veneto mare rollidays #italiantreasures Acquario di Genova America I vostri racconti di viaggio Mercatini di Natale Scozia Trentino recensioni ristoranti viaggio #ITBMRoma Birreria Budapest Capodanno Comunicazione Edimburgo Emilia-Romagna Fuerteventura Parigi Ungheria dove mangiare a Genova idea-regalo interviste sardegna sostenibilità #bimforkids #invasionidigitali #mercatinocanale #mercatinorango #vadoaviverea Africa Bellaria Igea Marina Canarie Isola d'Elba Lavoro Libri Lisbona Londra Piemonte Portogallo Roma Socialità.entusiasmo Svizzera TAXI GENOVA Toscana assicurazioni di viaggio camillalamiamicia montagna ricordi di viaggio travelbloggersmeeting #gardatrentino Asia Borgo san Giuliano Claviere Corralejo Costa Rica Cracovia Croazia Dachau Djerba Egitto Fabbrica di cioccolato Finale Ligure Glasgow Highlands Ibiza Imperia Kenya Lazio Malosco Marche Maremma Montgenevre Nord Europa Normandia Nuova Zelanda Oceania Oktoberfest Genova Polonia Portofino Praga Prato Nevoso Puglia Repubblica Ceca Riviera Maya Salento Salone Nautico Internazionale di Genova Sharm el Sheik Slow Fish Tulum Tunisia UK Viaggi da sogno Zaanse Schans babywearing crociera essere studenti-lavoratori fiordi i "vostri" viaggi in Scozia i vostri racconti di viaggio in India lifestyle macchine fotografiche mobilità e trasporti rolliambassador

Follow by Email

Instagram