Barcellona Spagna

Barcellona : le 5 cose da non perdere

giovedì, ottobre 26, 2017Daniela M

Barcellona è una città ricca.
Barcellona è movimento.

Se penso a questa città così cosmopolita e piena di turisti e visitatori, nella mia mente compare un’immagine perfetta che la rappresenta: un flusso che scorre.

Barça, così soprannominata dai suoi abitanti, profuma di paella e pesce fresco, di vita e colori.
Basta davvero poco per innamorarsene.

Ricordo come fosse ieri l’aria salmastra che ha invaso le mie narici appena sbarcati al porto, ed è stato subito come sentirsi a casa.



L’ho visitata in estate ed in inverno, il clima è davvero mite, vi consiglio di recarvici con la bella stagione per godere appieno della sua bellezza.

Barcellona è una città sicura (trascendendo da terrorismo e quant’altro), tuttavia non bisogna mai abbassare la guardia in termini di sicurezza poiché i furfanti sono davvero pronti al varco.

Tra le città europee visitate finora è quella dove ho avvertito maggiormente rischi per la mia sicurezza (in termini di furti), soprattutto quando per sbaglio di sera ci siamo insinuati nel Quartiere Raval in vie poco raccomandabili.

Per questo consiglio vivamente di partire assicurati, scegliendo la polizza viaggio adatta per qualsiasi esigenza. Gli imprevisti sono sempre in agguato ed io, dopo le esperienze a Dublino e Claviere non rischio più.

Perdetevi tra i suoi “caller” e le sue “avinguda”, respirate l’aria bohémien che traspare dalle sue meravigliose architetture, gustate tapas, paella e sangria a volontà ma soprattutto non perdetevi queste 5 attrazioni:

1)      PARC GUELL

È “IL Parco” per eccellenza di Barcellona. Si trova sulle alture della città e proprio qui ho fotografato alcune delle porticine più belle di Barça.
Qui numerosi stili si fondono (gotico, barocco e romanico) dando vita ad uno dei parchi più belli al mondo.
Come non immortalare in uno scatto i portici d’ingresso o la salamandra simbolo del parco?
Imperdibile dunque, da quassù la vista di Barcellona è superba.
Costo d’ingresso 8,00€.




2)      SAGRADA FAMILIA

Il simbolo, da sempre, di Barcellona.
Un’opera eternamente incompiuta.
La sua figura si staglia improvvisa contro il cielo azzurro del capoluogo catalano, risultando davvero imponente e quasi finta.
Un giro all’interno è d’obbligo
Costo d’ingresso 15,00€.




3)      CASA BATLO E CASA MIRA’ (LA PEDRERA)

Sono le case costruite dall’architetto Gaudì su commissione di importanti famiglie locali.
Costruiscono entrambe dei capolavori di modernismo catalano, basta osservare in primis le facciate esterne, ricoperte di pietre, vetrate colorate, mosaici dalla tecnica del “trencadis” unita a dischi in ceramica.
I risultati ottenuti sono sconvolgenti.
Rappresentano pezzi unici di storia ed architettura.
Gli interni e le terrazze sono stati costruiti basandosi su giochi di luce, ricercandola in continuo, catturandola e riflettendola in ogni direzione.
Una visita ne vale davvero la pena.
I costi di ingresso si aggirano sui 20€ circa l’una.




4)      BARCELONETA

Il quartiere del Porto fatto di case vicine vicine, panni stesi ad asciugare e atmosfera da caruggi di Genova” (si, mi ha ricordato la mia città ).
Un tempo luogo malfamato, oggi si è riscattato attraverso un processo di riqualificazione urbana.
Tanti negozi e centri commerciali la animano, senza dimenticare la sua lunga spiaggia di sabbia dorata, la più frequentata della città.

5)      LA RAMBLA

La via principale di Barcellona, quella dove trovare ristoranti, negozi ed artisti di strada che si susseguono ininterrottamente.
Si estende dalla Plaça de Catalunya fino al Mirador de Colombo.
State molto attenti ai borseggiatori, che qui non scherzano. Pensate che un distinto signore ci fermò per dirci di metter il portafoglio in borsa, invece di tenerlo nella tasca posteriore dei jeans come stava facendo il mio compagno, si vedeva mica che eravamo turisti??
Dunque prestate attenzione.
Sulla Rambla non perdetevi il Mercato de la Boqueria, dove noi abbiamo gustato una spremuta di frutta fresca ed il Barrio Gotico, cuore nevralgico della movida a Barcellona.



“Barcellona ti entra nel sangue e ti ruba l’anima”
(C.L. Zafòn)






- Post scritto in Collaborazione con Allianz -

You Might Also Like

2 commenti

  1. Barcellona la adoro... son stata tre volte e due volte ho sentito gente derubata sulla metro... ci tornerò però ancora perché mi piace un sacco.
    Se uno ha un po' di tempo io consiglio anche di andare a Tarragona

    RispondiElimina

:) Grazie per aver commentato! Rispondo sempre con piacere :)

Etichette

Viaggi consigli di viaggio Italia Genova Liguria riflessioni viaggi con bambini Europa viaggiare idea-weekend food Germania Hotel attualità idea weekend Berlino Diari di Viaggio Riviera Romagnola Spagna Calabria Francia Life Racconti di viaggio Acquario di Genova Alluvione Genova Amsterdam Dublino Irlanda Messico Olanda Sicilia Veneto mare rollidays #italiantreasures America Emilia-Romagna I vostri racconti di viaggio Mercatini di Natale Scozia Trentino recensioni ristoranti viaggio #ITBMRoma Birreria Budapest Capodanno Comunicazione Edimburgo Fuerteventura Parigi Ungheria dove mangiare a Genova idea-regalo interviste sardegna sostenibilità #bimforkids #invasionidigitali #mercatinocanale #mercatinorango #vadoaviverea Africa Bellaria Igea Marina Canarie Isola d'Elba Lavoro Libri Lisbona Londra Piemonte Portogallo Roma Socialità.entusiasmo Svizzera TAXI GENOVA Toscana assicurazioni di viaggio camillalamiamicia montagna ricordi di viaggio travelbloggersmeeting #gardatrentino Asia Borgo san Giuliano Claviere Corralejo Costa Rica Cracovia Croazia Dachau Djerba Egitto Fabbrica di cioccolato Finale Ligure Glasgow Highlands Ibiza Imperia Kenya Lazio Malosco Marche Maremma Montgenevre Nord Europa Normandia Nuova Zelanda Oceania Oktoberfest Genova Polonia Portofino Praga Prato Nevoso Puglia Repubblica Ceca Riviera Maya Salento Salone Nautico Internazionale di Genova Sharm el Sheik Slow Fish Tulum Tunisia UK Viaggi da sogno Zaanse Schans babywearing crociera essere studenti-lavoratori fiordi i "vostri" viaggi in Scozia i vostri racconti di viaggio in India lifestyle macchine fotografiche mobilità e trasporti rolliambassador

Follow by Email

Instagram