New York studiare all'estero

Vivere e studiare a New York : l'esperienza ed i consigli di un'italiana all'estero

giovedì, ottobre 05, 2017Daniela M

Oggi sul blog ospito Serena, una mia vecchia compagna di pallavolo che attualmente si trova a New York.
Fino a qualche anno fa non ero per niente attratta dalla “Grande Mela”, ultimamente invece il suo fascino ha pervaso anche me e spero di volare presto negli States !
Lascio la parola a lei, buona lettura.
Quando Daniela mi ha proposto di scrivere un post su New York ho accettato senza esitazioni. 

Ho pensato: vivo nella grande mela da un anno e mezzo e ho moltissime cose da raccontare sulla città simbolo del sogno americano, quale occasione migliore per mettere nero su bianco la mia esperienza.



Appena ho iniziato a scrivere, però, mille dubbi sono venuti a galla… da dove iniziare? 
Cosa vorrebbe conoscere un lettore? Parlo di turismo o di vita di tutti i giorni?
Racconto la mia esperienza o dispenso consigli?
Allora ho deciso di rispondere a tutte quelle domande che mi sono state fatte da amici, parenti o semplicemente compagni di viaggio durante le lunghe ore di volo.
Spero di soddisfare alcune delle vostre curiosità.

Cosa ci faccio a New York? 
Da un anno e mezzo lavoro come research assistant.
Mi sono trasferita qui dopo la laurea magistrale in Bioingegneria per lavorare in un laboratorio che si occupa di EEG.

Quanti giorni mi servono per visitare New York?
Dipende molto da voi e dal tipo di vacanza che state pianificando.
Se state programmando un viaggio di nozze negli States e avete in programma varie tappe 4 giorni possono essere sufficienti per avere un’idea generale della città.
Se invece New York è  la vostra unica meta allora almeno 7-10 giorni sono consigliati.



Quando visitare New York?
Anche in questo caso, dipende.
Personalmente amo l’autunno e consiglierei il periodo subito dopo l’estate, da metà  settembre a metà Novembre. Se però volete vivere l’esperienza natalizia il periodo migliore è ovviamente da fine Novembre ai primi di Gennaio.
Un buon compromesso per vivere davvero la città senza perdere l’atmosfera natalizia è il periodo del Thanksgiving (intorno al 25 novembre).
La città è già addobbata a festa ma senza l’orda di turisti che rendono tutto meno magico.
Vivamente sconsigliati Gennaio Febbraio e Marzo perché le temperature possono essere davvero proibitive.
OK anche l’estate ma vi consiglio di prenotare in tempo, in quanto i prezzi dei voli aumentano molto a luglio ed agosto.

Dove alloggiare? 
Gli hotel a New York possono essere davvero cari e brutti allo stesso tempo.
Il mio consiglio perciò è quello di affittare una stanza in un airbnb.
Molti storceranno il naso all'idea di condividere una casa (e sopratutto un bagno!) e anche io la pensavo allo stesso modo prima di trasferirmi qui.
Adesso però sono convinta che questo tipo di sistemazione permetta di vivere New York in modo più autentico e vero.
È possibile conoscere persone provenienti da tutto il mondo, chiacchierare e ricevere suggerimenti per vivere al meglio la città.
In più si può vivere l’ebbrezza, per una settimana,  di avere un coinquilino come nelle migliori serie americane!
Se non vi ho convinti e alloggerete ugualmente in un hotel, evitate quelli con recensioni molto basse e preferite zone lontano da Times Square, troppo rumorosa e costosa.

Vi lascio con una carrellata di foto di alcuni dei miei luoghi del cuore: il memoriale dell’11 settembre, il museo dell’immigrazione a Ellis Island, Battery Park, Bryant Park e il Metropolitan Museum.

Spero di avervi incuriosito e convinto a visitare una delle città più famose al mondo.

La lista di domande è,  naturalmente, molto più lunga e tocca vari argomenti, tuttavia spero che questo post sia un punto di partenza per chi ha deciso di organizzare questo viaggio magico che vi rimarrà nel cuore.

Have Fun!






You Might Also Like

2 commenti

:) Grazie per aver commentato! Rispondo sempre con piacere :)

Etichette

Viaggi consigli di viaggio Italia Genova Liguria riflessioni Europa viaggi con bambini viaggiare idea-weekend food Germania attualità idea weekend Berlino Diari di Viaggio Hotel Riviera Romagnola Calabria Francia Life Spagna Racconti di viaggio Alluvione Genova Amsterdam Dublino Irlanda Messico Olanda Sicilia Veneto mare rollidays #italiantreasures Acquario di Genova America I vostri racconti di viaggio Mercatini di Natale Scozia Trentino recensioni ristoranti viaggio #ITBMRoma Birreria Budapest Capodanno Comunicazione Edimburgo Emilia-Romagna Fuerteventura Parigi Ungheria dove mangiare a Genova idea-regalo interviste sardegna sostenibilità #bimforkids #invasionidigitali #mercatinocanale #mercatinorango #vadoaviverea Africa Bellaria Igea Marina Canarie Isola d'Elba Lavoro Libri Lisbona Londra Piemonte Portogallo Roma Socialità.entusiasmo Svizzera TAXI GENOVA Toscana assicurazioni di viaggio camillalamiamicia montagna ricordi di viaggio travelbloggersmeeting #gardatrentino Asia Borgo san Giuliano Claviere Corralejo Costa Rica Cracovia Croazia Dachau Djerba Egitto Fabbrica di cioccolato Finale Ligure Glasgow Highlands Ibiza Imperia Kenya Lazio Malosco Marche Maremma Montgenevre Nord Europa Normandia Nuova Zelanda Oceania Oktoberfest Genova Polonia Portofino Praga Prato Nevoso Puglia Repubblica Ceca Riviera Maya Salento Salone Nautico Internazionale di Genova Sharm el Sheik Slow Fish Tulum Tunisia UK Viaggi da sogno Zaanse Schans babywearing crociera essere studenti-lavoratori fiordi i "vostri" viaggi in Scozia i vostri racconti di viaggio in India lifestyle macchine fotografiche mobilità e trasporti rolliambassador

Follow by Email

Instagram